GCI & HADOOP per il Risk Management del settore bancario


Quando si pensa al Big Data Management, si pensa subito all’esigenza di gestire grandi moli di dati anche se, com’è noto ai più, l’argomento riguarda le famose 3 “V”: Volume, Velocità e Varietà.

Quasi mai si parla solo di volume, anzi molto più spesso si parla almeno di Volume+velocità.

E’ questo il caso di una delle principali soluzioni GCI basate su tecnologia Hadoop, soluzione in grado di rispondere alle esigenze del settore bancario in ambito Risk Management.

Attraverso questa soluzione è possibile utilizzare una piattaforma completa per raccogliere ed elaborare in tempi stretti e su richiesta degli utenti di business, tutte le informazioni (anche decine di Tb di dati) utili alla definizione di un modello di rischio interno.

Sfruttando il cluster Hadoop gli utenti hanno facolta di prendere in esame l’evoluzione delle controparti, in un arco temporale liberamente definibile, anche superiore al minimo richiesto dalle normative di Banca d’Italia, fissato a 10 anni.

I vantaggi tangibili della soluzione riguardano principalmente le caratteristiche di scalabilità e parallelismo che le consentono di ridurre drasticamente i tempi di elaborazione, garantendo all’ufficio di Sviluppo e Convalida la possibilità di ciclare rapidamente nella fase iniziale di definizione del modello, mediante l’utilizzo di un’efficace piattaforma di simulazione.

A questo si unisce una integrazione sicura e indolore e l’utilizzo delle infrastrutture esistenti per autenticare, profilare e tracciare gli accessi applicativi, vantaggi importanti per l’IT.